16 aprile 2006

Subito incarico a Prodi

Per il bene dell'Italia la cosa più importante e prioritaria è ora affidare subito l'incarico a Prodi per formare il nuovo governo, prima e più ancora che l'elezione del nuovo presidente della Repubblica.
Non si può consentire ancora a Berlusconi, che ha perso le elezioni, di continuare a fare danni, di continuare a inoculare l'odio di una parte degli italiani contro un'altra parte.
Quello che è accaduto in Italia con le elezioni e quello che occorre per il bene dell'Italia lo ha detto molto bene l'arcivescovo di Torino, Mons. Severino Poletto, alla Stampa. «C’è stato un evento che ha interessato non soltanto noi, ma l’Italia intera. Una lunga e non serena campagna elettorale, e poi le elezioni politiche di cui già conosciamo i risultati, che in una democrazia matura devono essere accettati e rispettati. I risultati dunque li conosciamo. Attendiamo ora che il nuovo Parlamento si insedi, che il Governo sia formato e si metta all’opera. Ora non è più tempo di parole ma di fatti per dimostrare che governare un Paese significa realizzare il bene comune non con strumentali finalità ma con sincerità di intenti. Bene comune vuol dire soprattutto il bene dei ceti più poveri e svantaggiati della nostra società».
Ecco un altro comunista per il Berlusca. Anche il cardinal Poletto si è schierato dalla parete dei poveri e degli operai.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

allora per favore lasciamo da parte baffetto e i suoi inciuci che hanno fatto perdere le elezioni e hanno gettato vergogna sulla onestà dei politici del csx. gioverniamo e lasciamo stare modelli di collaborazione con una armata di ladri e rinviati

roccobiondi ha detto...

x l'anonimo. Forse bisogna fare un po' di chiarezza. Se per il baffetto intendi D'Alema, sappi che io l'ho votato in Puglia. E poi le elezioni le abbiamo vinte e non perse. Sul fatto che non bisogna collaborare con l'armata di ladri e rinviati del clan Berlusconi concordo pienamente con te.

Migalhas ha detto...

Um obrigado aos italianos pela vitória que deram à Unione.
Já era tempo de Berlusconi sair do poder.
(Peço perdão, mas eu não sei falar italiano; só compreendo).
Abraço
José

roccobiondi ha detto...

x migalhas. Ma tu ti stai semplicemente congratulando con noi italiani per esserci liberati da Berlusconi, o sei anche tu di origini italiane?

pasqualeorlando ha detto...

eri contento di aver trovato il mitico italiano all'estero che ci ha fatto vincere?
fortunatamente ce ne sono tanti.
Bravo Poletto ma anche Tettamanzi lo aveva fatto ben capire.
solo Lui non vuole farlo (ma hai spiegato tutto con la vignetta del post precedente).
complimenti e a presto!
pasquale orlando

Anonimo ha detto...

Great work!
[url=http://lecusoct.com/xgjx/xpmi.html]My homepage[/url] | [url=http://cjuinpwc.com/lyas/mpuj.html]Cool site[/url]

Anonimo ha detto...

Well done!
My homepage | Please visit

Anonimo ha detto...

Thank you!
http://lecusoct.com/xgjx/xpmi.html | http://wmqpimsa.com/gumw/xvke.html