20 aprile 2006

Due vignette

Ora che anche gli Stati Uniti d'America hanno riconosciuto la vittoria di Prodi, diventa sempre più apertamente paranoica la posizione di Berlusconi. Il portavoce per il Dipartimento di Stato americano Sean McCormack ha dichiarato: «Intendiamo lavorare con il governo Prodi», mentre Berlusconi fa sapere che, se tutti i controllori gli daranno torto, tutte le schede elettorali se le conterà lui da solo. La dichiarazione di McCormack significa che gli Stati Uniti, dopo la pronuncia di ieri della Corte di Cassazione sulla vittoria dell'Unione, prendono atto che i risultati delle elezioni italiane sono finali e definitivi.
Enzo Biagi sul Corriere della Sera del 16 aprile aveva scritto: «L’unica cosa che dovrebbe fare il Cavaliere è chiedere scusa: non solo a Romano Prodi ma al Paese. Adesso al governo va il Professore ed è finita l’ora del dilettante».
Il Berlusca invece continua la sua incredibile farsa contro qualsiasi prassi democratica anche italiana.
Il 28 marzo 1994, quando vinse il Polo, Berlusconi convocò una conferenza stampa notturna, appena usciti gli exit poll, per cantare vittoria, senza aspettare nemmeno la fine dei lavori di scrutinio nelle sezioni. Occhetto, lo sfidante, ammise subito la sconfitta.
Il 21 aprile 1996 vince Prodi e lo dichiara alle ore 22. Fini e lo stesso Berlusconi ammettono la sconfitta.
Il 13 maggio 2001 Rutelli è battuto da Berlusconi, che alle 19 del 14 maggio si proclama vincitore. Un'ora dopo Rutelli gli riconosce la vittoria. E Prodi, allora presidente della commissione europea, invia le sue congratulazioni a Berlusconi.
Differenza di stile.

Per chi non avesse avuto modo di vederle su l'Unità di oggi, riproduco qui due significative vignette: una di Staino e l'altra di Maramotti.

1 commento:

beppecavallo ha detto...

Ormai siamo disconoscimento di fatto della più elementare regola della democrazia. In presenza del verdetto della Corte di Cassazione, prassi vorrebbe che il presidente in carica presenti le dimissioni. Tra pochi giorni si riuniscono le nuove camere e berluskatzer continua a blaterare sull'illegittimità del voto? Inaudito: credo che la situazione richieda il massimo di vigilanza x scongiurare avventure exstraistituzionali.