26 aprile 2006

Bandiere e fischi

Anch'io condanno chi ha bruciato le bandiere israeliane durante il corteo del 25 aprile a Milano. Ma per non creare confusione è bene far sapere chi sono stati gli autori di quel gesto.
Non sono stati i comunisti, non è stato nessuno degli appartenenti ai molti partiti dell'Unione che hanno vinto le elezioni, non sono stati gli italiani. La destra prima di sparare cazzate s'informi, ma so molto bene che la verità non è il loro forte. Hanno come capo il re dei mentitori e degli imbroglioni.
Sono stati alcuni immigrati del «Coordinamento Lotta per la Palestina» a dare fuoco ieri a Milano a due bandiere di Israele durante il corteo per la festa della Liberazione. Un Coordinamento che si trova all'estrema periferia della galassia dei centri sociali milanesi, composto da non più di una cinquantina di marocchini, palestinesi e militanti della «Panetteria occupata», gruppo estremista e minoritario tra gli autonomi. Tant'è che lo sfregio antisionista si è svolto in una costola esterna al corteo: mentre il Leoncavallo sfilava con gli ex partigiani.
Sull'altro caso scoppiato, dopo il corteo di ieri, per i fischi alla Moratti, dico che fischiare la Moratti non è peccato. Chiunque conosce un po' le cose della scuola sa benissimo che di fischi la Moratti se ne merita molti di più. Se fossi stato a Milano, forse l'avrei fischiata anch'io.
Mi chiedo se negli anni precedenti, quando non era candidata a sindaco di Milano, la Moratti ha prtecipato al corteo del 25 aprile spingendo la carrozzella di suo padre. Se si, provo un po' di compassione più che per lei per il padre, a causa dei fischi. Se no, dico che i fischi sono stati pochi. E tutti i milanesi dovrebbero continuare a fischiarla.
[Foto: dal Corriere della Sera]

Bandiere bruciate da immigrati palestinesi
25 aprile, bandiere bruciate: l'Unione condanna

5 commenti:

Gemini ha detto...

Belle parole, peccato che sono arrivati plausi per questi gesti da parte di neo-parlamentari comunisti, fra tutti Caruso.

Cogito ha detto...

Caro Gemini condanno anch'io quello che è stato fatto contro Israele. Sai però cosa mi fa incazzare? Prima delle elezioni a Milano c'è stata la fiaccolata dei commercianti. I giovani di AN l'hanno trasformata in una manifestazione di parte bella e buona. Hanno fischiato e sbandierato slogan offensivi contro tutti gli esponenti della sinistra (contro quelli che c'erano e quelli che non c'erano). Perchè allora tutto questo polverone non si è alzato? La Moratti è meglio degli altri? Boh

FulviaLeopardi ha detto...

Questo messaggio è uguale per tutti quindi ti chiedo scusa se una volta tanto non leggo e quindi non commento a tono, e ti chiedo scusa per il tempo che ti rubo.

Ho traslocato; puoi cambiare il mio link da www.absinthlacasinista.splinder.com a http://www.fulvialeopardi.it/ ?

Ciao e grazie,
FulviaLeopardi

Tisbe ha detto...

infatti io avrei fischiato la Moratti in altre occasioni, ma non in questa...

Gemini ha detto...

Bhe la situazione non era proprio la stessa, è vero sarebbe stato meglio che tutti avessero apertecipato a quelal manifestazione, ma ci sono stati degli avvenimenti, se ricordi, che hanno condizionato. Corso bueinos Aires devastata, negozio di AN dato alle fiamme, poi alcuni esponenti della sinistra si sono rifiutati di partecipare, perché testuali parole"non parteciperanno MAI ad una manifestazione insieme AN", altri che prima avevo aderito, all' ultimo si sono ritirati(forse per non incappare in contestazioni...giustamente).