20 marzo 2006

Confindustria: E non finisce qui

E' chiaro ormai a tutti che il Berlusca, come un capocomico, si porti la claque appresso per far applaudire le sue esibizioni, siano esse da artista o da cane. Le claque agiscono a pagamento o usufruendo dell'ingresso gratuito. Lo ha fatto a Washington al Congresso americano, lo ha fatto a Vicenza al convegno di Confindustria. Lo si afferma nella nota ufficiale con la quale il Comitato di Presidenza della Confindustria ha risposto agli attacchi di Berlusconi, anche se in modo diplomatico: «Il convegno di Vicenza è aperto a cittadini, amministratori pubblici e rappresentanti politici, peraltro curiosamente aumentati ieri nella parte finale della mattinata», in concomitanza con la sparata del Berlusca.
Nella nota si bolla come inaccettabile il tentativo fatto da Berlusconi di deligittimare la Confindustria: «Allo stesso modo è inaccettabile il tentativo prepotente di delegittimare Confindustria e le decine di migliaia di imprenditori che riescono a coniugare l'impegno civile e associativo con il successo delle loro imprese sui mercati, contribuendo così in modo determinante alla tenuta dell'economia in momenti difficili».
E poi io una cosa non la capisco: perché gli imprenditori dovrebbero essere buoni se votano a destra e cattivi se votano a sinistra. Anche su questo la nota è stata chiara: «Confindustria, associazione di imprese e di persone libere, che voteranno secondo il proprio giudizio personale, non si presta e non si presterà ad operazioni di propaganda partitica da parte di nessuno».
Mi è piaciuta la presa di posizione dell'imprenditore Raffaele Colombrino, proprietario di una fabbrica ad Acerra: «L'imprenditore di sinistra non pensa allo scheletro nell'armadio, ma pensa un po' di meno alla ricchezza personale e un po' di più alla povertà altrui». Ha annunciato che acquisterà uno spazio a pagamento sui giornali per dare una risposta a quella che considera "un'inesattezza" del presidente del Consiglio.
A margine dell'impudica sceneggiata di Berlusconi a Vicenza il vecchio marpione Andreotti ha sentenziato: «In queste ultime settimane bisognerebbe fare ai grandi leader politici l'esame antidoping». Verosimilmente credo che pensi che Berlusconi verrebbe trovato positivo.
I Ds intanto aggiornano il loro catalogo rosso. «Dunque il catalogo dei “comunisti” - recita una nota dei Ds - si arricchisce di una new entry di tutto rispetto: dopo i sondaggisti rossi, i giornalisti rossi, i direttori di giornali rossi, gli editori rossi, i corrispondenti esteri rossi, la magistratura rossa, i professori rossi, i sindacati rossi... arrivano oggi Montezemolo, Pininfarina, Artioli, Della Valle rossi pure loro agli occhi del premier e dei suoi portavoce».
Pininfarina invita Berlusconi ad andare a ripetizione di economia. «Credo che al Presidente del Consiglio non farebbe male frequentare un corso del professore Mario Calderini (docente di Economia e Management al Politecnico di Torino, ndr)», ha affermato Andrea Pininfarina, vicepresidente di Confindustria, concludendo un convegno organizzato dall'Unione Industriale e dalla Camera di Commercio di Torino.
Violante, pur commiserando Berlusconi, invita chi può ad aiutarlo: «Tanta commiserazione per le condizioni psicologiche del premier. E' messo maluccio. Il premier ha bisogno di aiuto, la malattia di cui soffre si chiama 'aprilite' e culmina il 9 e 10 di aprile».

Confindustria: ''Inaccettabile tentativo prepotente di delegittimazione''
«Inaccettabile tentativo di delegittimarci»
Guerra industriali - premier. Pininfarina: il premier vada a ripetizione

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Francamente che Montezemolo e pininfarina pensino alla..povertà altrui...mi riesce difficile pensarlo.

E non è che lo dica "così"..basta pensare alla vertenza metalmeccaini..a come è gestita la fiat..suvvia, non si scherzi.

Francamente Berlusconi e Montezemolo sono miei avversari tanto quanto. Sono poi abbastanza avveduto da capire che siano cose "diverse", ma non andrò certo a braccetto dell'uno per abbattere l'altro.
E' molto triste, che la cd. sinistra, abbia bisogno di esser legittimata da confindustria...

http://moltitudini.splinder.com

Ale ha detto...

Complimenti mi è piaciuta molto la tua "intervista" sul blog di Fulvia!ALE