24 marzo 2006

Arroganza e strafottenza di Berlusconi


Non vedo l'ora che finisca questa campagna elettorale, non ne posso proprio più dell'arroganza e strafottenza quotidiana di Berlusconi. Provoca ed insulta tutti. Dice esattamente il contrario della verità. Ne spara ogni giorno sempre una più grossa. L'ultima è quella di oggi da Bruxelles, dove mi auguro sia andato per l'ultima volta a rappresentare l'Italia al Consiglio europeo.
Ciampi alla fine della cerimonia di commemorazione a Roma delle vittime dell'eccidio delle Fosse Ardeatine (335 civili trucidati dai nazisti il 24 marzo di 62 anni fa), ricordando che già un mese e mezzo fa, quando firmò il decreto di scioglimento delle Camere, aveva espresso «l'auspicio che questa campagna elettorale, come le precedenti, si svolgesse nei limiti delle regole e nel rispetto reciproco», rinnova l'invito ad abbassare i toni degli interventi ed a parlare dei problemi concreti dell'Italia.
Berlusconi con la più grande faccia tosta possibile dice che l'invito di Ciampi è rivolto alla sinistra e non a lui «perchè noi non abbiamo niente di cui calmarci e comportarci più civilmente di quanto facciamo». Merda! Continua a prenderci per il culo. Gli hanno detto che facendo così guadagnerà più voti. Se fosse vero gli italiani sono una massa di coglioni. Io credo e spero che non sia così e che gli italiani il 9 e 10 aprile glielo dimostreranno.
Concordo con Fassino quando dice: «Il presidente del Consiglio non ha niente da dire agli italiani, non si misura in questa campagna elettorale sulle cose, sui problemi e continua a cercare di innalzare semplicemente la tensione, la polemica, il conflitto, lo scontro perché spera che radicalizzando lo scontro possa raccogliere qualche voto in più».
Berlusconi non dimostrando alcun senso di equilibrio e decenza continua ad insultare Prodi: «Non conta niente - dice ai giornalisti -. Gli hanno regalato come elemosina cinque parlamentari». Berlusconi, fai schifo. Ma sta per finire. Mancano solo quindici giorni.

Ciampi invita a moderare i toni - Berlusconi: "Parla alla sinistra"

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma siamo sicuri che stia per finire? Io spero proprio che si tolga dai coglioni, ma sento un sacco di cerebrolesi parlar bene di lui, ho paura che ci facciamo altri cinque anni di regime nazi-fascista...

luciano ha detto...

ho utilizzato il tuo bellissimo post nel mi blog http://notimaz.blog.kataweb.it/
citando come fonte kilombo
se non ci sono problemi ok
nel caso contrario mi fai un commento nel post del mio blog in maniera che so come comportarmi eventualmente in una maniera diversa? grazie

Anonimo ha detto...

hai perfettamente ragione e purtroppo l'alternativa è affidarsi ad uno che fa le sedute spiritiche o dice di averle fatte
ole /.)
sally brown by schizzigocceecapricci.blog.tiscali.it