13 maggio 2006

Per fortuna che c'è il Milan


Per fortuna che c'è il Milan fra le squadre di calcio indagate per associazione a delinquere, insieme a Juventus, Lazio e Fiorentina. Altrimenti chi ci avrebbe liberato dagli insulti di patron Berlusconi contro gli arbitri rossi e contro i presidenti rossi, che tramavano contro di lui ed il suo Milan. Ma trovandosi immischiato pure lui, vedrete che se la prenderà come al solito con i giudici rossi.
Il gioco del calcio si è fatto criminale. La maleodorante merda sta venendo a galla dal pantano dello sconquasso delle coscienze, procurato da chi ha come unico obiettivo il profitto, da chi vuole asservire le leggi ai suoi interessi, da chi misconosce qualsiasi morale. Il mondo del calcio si è adeguato alla più generale perdita dei valori etici in tutti i campi.
Lo ha detto molto bene Antonio Padellaro. «Lo scandalo è calcistico ma in realtà stiamo parlando di un collasso etico, di un sistema di valori calpestato e che va ripristinato nelle coscienze individuali prima ancora che negli stadi. Da anni vige nel paese una sorta di morale capovolta: quella delle prepotenze e degli intrallazzi; quella del bene pubblico prostituito agli interessi privati; quella del se non fai così sei fuori».
E' stato costruito attorno al mondo del pallone un sistema criminale fatto di truffe, imbrogli, ricatti, estorsioni e perfino violenza fisica.
La vittoria del centrosinistra ci fa sperare che verranno rotti questi meccanismi perversi. Non sarà stato forse un caso che l'arresto di Provenzano è avvenuto proprio il giorno dopo le elezioni, che forse hanno segnato uno spartiacque nella guerra tra i poteri dello Stato democratico e la mafia.
Per fortuna abbiamo ancora tante persone perbene su cui lo sport italiano può ancora contare.
A Prodi chiediamo di fare subito piazza pulita di tutte le disonestà. L'Italia ha bisogno di un forte segnale di rinnovamento e di moralità.

Gioco criminale
Calcio, duro l'Osservatore Romano. 'Profondo disgusto, offesa la gioia'
L'accusa: una «cupola» manovrava le partite

1 commento:

Tisbe ha detto...

Ma non è che adesso insieme alle toghe rosse s'inventeranno le toghe neroazzurre ;-)