10 febbraio 2006

Salta l'inappellabilità

Politica (News da l'Unità)
Senato, salta l'inappellabilità. Inutili due settimane in più
di red
L’inappellabilità non è passata. La legge scritta ad uso e consumo del presidente Berlusconi, tanto che lui stesso è stato costretto ad ammettere in tv il collegamento col processo Sme (anzi «processino» sempre secondo il premier), non è stata approvata dal Senato per mancanza del numero legale. Insomma: non c’erano abbastanza senatori della maggioranza in aula per votarla. Potrà tornarre in aula martedì perchè è stata rinviata alle Camere da Ciampi.

2 commenti:

Raffaele Greco ha detto...

beh i franchi tiratori di fine legislatura potranno salvarci da questo ennesimo scempio normativo? Speriamo!

beppecavallo ha detto...

Vuol dire che il PM potrà opporre appello e finalmente il berluskatzer potrà essere condannato, e magari anche ospite di S.Vittore.