19 febbraio 2006

Quando sei nato non puoi più nasconderti

Settimo film del Cineforum Grottaglie 2006

Film poco convincente. Qualcosa non ha funzionato. Prova in tono minore rispetto agli altri film di Giordana. Sceneggiatura e storia che non riescono mai a decollare. Quadretti separati che non riescono a incastonarsi fra di loro. Il tema è lodevole: la triste storia dell'immigrazione. Come ai bei tempi del neorealismo. Ma qui il cinema non riesce a nobilitarsi in arte. Si rimane al livello di un discreto artigianato. I migranti clandestini che salvano dal naufragio il figlio di un ricco industrialotto è un'invenzione piuttosto azzardata. E' storia capovolta piuttosto gratuita. Poco convincente e forzata anche la caduta in mare del ragazzo protagonista. Questa volta Giordana non è riuscito nell'impresa. Sa fare molto di meglio.
Trama
Al centro della vicenda è Sandro, un ragazzo di dodici anni, cresciuto in una famiglia bresciana benestante. Il padre – Bruno - è un piccolo imprenditore, la madre – Lucia - lavora anch'essa in ditta, nell'amministrazione. Durante una crociera in barca a vela nel Mediterraneo, Sandro cade nottetempo in mare. Quando gli altri se ne accorgono e tornano indietro, non riescono più a trovarlo; con orrore si rendono conto che il bambino dev'essere affogato. Invece è riuscito a salvarsi. Ormai giunto allo stremo delle forze, Sandro viene avvistato da un barcone di migranti clandestini. Sfidando la rabbia degli scafisti che vorrebbero tirare dritto, qualcuno si tuffa e lo tira a bordo. È Radu, un ragazzo rumeno di diciassette anni che viaggia in compagnia della sorella minore, Alina. È l’inizio per Sandro di un avventuroso viaggio di ritorno verso l’Italia.
Cast
Regia: Marco Tullio Giordana
Interpreti: Alessio Boni, Michela Cescon, Rodolfo Corsato, Matteo Gadola, Andrea Tidona, Adriana Asti
Genere: Drammatico
Nazione: Italia, Regno Unito, Francia
Anno: 2005
Durata: 115'
Produzione: Cattleya, Rai Cinema, Once You Are Born Films, Babe
Data di uscita: 13 Maggio 2005 (cinema)
Riconoscimenti
- In concorso al 58mo Festival di Cannes (2005)
- Vincitore del Nastro d'Argento 2006 per il Miglior produttore (Riccardo Tozzi, Marco Chimenz, Giovanni Stabilini)
- Candidato al Nastro d'Argento 2006 anche per: Attore non protagonista (Rodolfo Corsato), Sonoro in presa diretta (Fulgenzio Ceccon)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Well done!
My homepage | Please visit

Anonimo ha detto...

Thank you!
http://klgreeux.com/mvxa/ovio.html | http://xoodbcvp.com/krge/tkku.html