4 settembre 2006

Disarcioniamo il cavaliere

Non riesco a capire se quelli della mia aerea politica i quali dicono che la legge, da farsi, sul conflitto d'interessi non riguarda Silvio Berlusconi, siano degli smemorati cacasotto o dei melliflui furbastri. E chi dovrebbe riguardare: mia nonna in carriola?
Il conflitto d'interessi di Berlusconi è grande quanto l'Italia e forse di più.. Da solo possiede un partito, tre reti televisioni, grandi giornali, grandi case editrici. Si trova al quattordicesimo posto fra i più ricchi del mondo.
L'Italia è l'unico paese democratico del mondo che consente ad uno come lui di diventare presidente del consiglio.
Lui rappresenta, come dice Furio Colombo, il più vistoso simbolo al mondo di violazione delle regole democratiche attraverso l'esercizio continuato del più grande conflitto di interessi che si sia mai verificato in una democrazia.
Se il centrosinistra, che ho contribuito a far vincere con il mio voto, non fa subito una seria legge sul conflitto d'interesse "contro Berlusconi", non merita più la mia fiducia. Tutte le promesse fatte in campagna elettorale sarebbero chiacchiere.
Non riesco a capire cosa va cianciando Clemente Mastella quando dice che è intempestivo e sbagliatissimo affrontare ora il problema del conflitto di interessi. Cosa dobbiamo aspettare? Che lo prendiamo per altri cinque anni nel .... di dietro? Non ci sono bastati i cinque anni passati?
E' ora di dichiarare incandidabile chi possiede, direttamente o indirettamente, quasi tutti i mezzi di informazione in Italia. In nessun paese democratico si può essere monopolisti televisivi e stare al vertice del sistema politico, ha detto giustamente Francesco Pardi.
O dobbiamo mettere il cavaliere al posto del bambinello nel presepe della politica italiana, per farci apprezzare dal centrodestra nella speranza di niente , come ha scritto Padellaro?
E' ora di smetterla di continuare a temere il cavaliere. Disarcioniamolo.

1 commento:

Monica ha detto...

Se anch'io ho votato centrosinistra, è stato proprio perché, oltre ad altro, volevo una legge seria sul conflitto di interessi. E poi, ho anche sentito che vorrebbero abolire la Gasparri...Sì, ma cosa aspettano?